club désirer – alla ricerca della bellezza democratica

Logo Studio Cloud 4

clubdésirer

alla ricerca della bellezza democratica

Una mostra personale di Alex Meszmer & Reto Mueller

Opening venerdì 4 aprile 2014 ore 18.30

dal 4 aprile al 10 maggio 2014

Tutti parlano di democrazia. Anche i peggiori dittatori cercano di nascondere il sangue versato dai loro regimi chiamandoli democratici, mentre manifestanti in tutto il mondo ci fanno notare che l’interesse nella partecipazione politica è in crescita. Ma che cos’è la democrazia? Stiamo tutti parlando della stessa parola, e dello stesso significato? La democrazia possiede una sua bellezza? O è semplicemente il banale desiderio di spressione delle masse? Quali sarebbero i principi estetici della democrazia, se esistono? Ed esistono?

Il duo svizzero Alex Meszmer & Reto Mueller basano la loro ricerca sulla bellezza democratica ed invitano il pubblico di Bologna ad una settimana d’azione, in mostra allo Studio Cloud 4. I visitatori sono invitati a partecipare attivamente all’installazione di Meszmer Mueller: gli artisti raccoglieranno commenti, idee, desideri e speranze in forma scritta, parlata, fotografica e video. Un pannello di discussione esplorerà il concetto di bellezza democratica, mentre una manifestazione di bellezza verrà organizzata in centro; uno shooting fotografico democratico avrà luogo in studio ed all’esterno dello spazio espositivo. I visitatori, infatti, saranno invitati a posare per un remake del “Quarto Stato” di Giuseppe Pellizza da Volpedo, e de “La rivoluzione siamo noi” di Joseph Beuys, che Meszmer Mueller utilizzano come “cianotipo” iconico dell’arte politica durante la loro settimana di azione.

Everybody is talking about democracy. Even the worst dictators are trying to hide their bloody reignsby describing them as democratic, while protesters all over the world show that people’s interest in political participation is rising. But what is democracy? Are we talking about the same word and meaning? Is democracy beautiful? Or is it an expression of the banal wishes of the masses? What would principles of democratic aesthetics look like or do they already exist?

The Swiss artist duo Alex Meszmer & Reto Mueller are starting a search for democratic beauty andare inviting the public in Bologna to a week of action, followed by an exhibition at Studio Cloud 4. The audience is welcome to participate actively in the installation of Meszmer Mueller and the artists will collect statements, ideas, wishes and hopes in written, audio, photo or video. There will be panels about democratic beauty, a demonstration of beauty and democratic photo shootings.

The visitors are asked to pose for a series of photographs referring to Giuseppe Pellizza da Volpedo’s painting ‘Il Quarto Stato’ and Joseph Beuys’ ‘La rivoluzione siamo noi’, wherein Meszmer Mueller use icons of political art as blueprints for the series that will be taken during the action week.

Programma degli eventi:

venerdì 4 aprile ore 18.30

Opening alla presenza degli artisti

domenica 6 aprile ore 15.00

siete tutti invitati a fare parte dello shooting del quadro di Pellizza da Volpedo “Il Quarto Stato”. Ogni partecipante riceverà una copia della foto firmata dagli artisti.

Week of action: da lunedì 7 a venerdì 11 aprileore 16.00-19.00

Workshop con gli artisti: “Che cos’è la democrazia?” shooting fotografico “La Rivoluzione siamo noi” di Jospeh Beuys, preparazione della manifestazione “La Bellezza Democratica”

giovedì 10 aprile ore 20.00

“Che cos’è la democrazia?” Pannello di discussione aperta con gli artisti ed esperti

sabato 12 aprile ore 15.00

manifestazione di bellezza democratica in via Indipendenza. Incontro alle 15 sotto a Garibaldi.

sabato 10 maggio ore 16.00

finissage della mostra alla presenza degli artisti

La mostra è aperta ogni giovedì dalle 16.00 alle 19.00 e su appuntamento 051-19986982

La cartella stampa con immagini in alta definizione è disponibile su www.psq1.com/studiocloud4/press/clubdesirer.zip

ToyWith.it
minigallery

RANDOMOON
una mostra collettiva curata
casualmente da hashtag di Instagram

scelte
da Stefano W. Pasquini e Stefano Stagni

www.toywith.it

partners:

con
il patrocinio di:

Studio Cloud 4
Via Giuseppe Parini 4/a
40129 – Bologna_Italy
Tel.    +39-05119986982
Fax.    +39-05119986983 
Mobile  +39-3491206248
studiocloud4@paolostefano.com 
www.studiocloud4.net 
www.toywith.it 

Per ricevere la newslettere dello Studio Cloud 4 / ToyWith.it cliccate qui.

Seguici su Facebook:

Inline image 1   Inline image 2
 

Advertisements

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

About Stefano W. Pasquini

Artist, curator and writer, Stefano W. Pasquini (b. 1969, Bologna, Italy) has exhibited in prestigious venues such as, among many others, the ICA and the National Portrait Gallery in London, Art in General (New York), MAMbo (Bologna), Newhouse Center for Contemporary Art (Staten Island, NY) and MACRO (Rome). He published over 500 articles on contemporary art for magazines such as New York Arts, Collezioni Edge, Sport & Street, Luxos and many more. He authored the books Accidental // Coincidental (Newhouse, New York, 2008), Incorporeo (with Maria Teresa Roberto), Albertina Press, Turin, 2015, ELIA – ARTISTA, Apogeo, Adria, 2016, I margini del conflitto (with Simeone Crispino and Maria Teresa Roberto), Albertina Press, Turin, 2017. From 2013 to 2016 he was head curator of Studio Cloud 4 gallery in Bologna. He is editor of the magazine Obsolete Shit, and conducts Coxo Spaziale together with Fedra Boscaro, a programme on art and theatre on Radio Città Fujiko. He teaches “Special Graphic Techniques” at the Albertina Academy of Fine Arts of Turin.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: