SMALLTOWN BOY

Logo Studio Cloud 4

SMALLTOWN BOY

Una mostra collettiva a cura di Stefano W. Pasquini, Stefano Stagni e Paolo Frascaroli


STUDIO CLOUD 4, BOLOGNA, 12 Dicembre 2013
Il titolo della mostra vuole ricordare il video omonimo dei Bronski Beat
del 1984, in cui un ragazzo è costretto ad abbandonare il suo paese
natale per andare a vivere la sua omosessualità nella grande città.
Bologna non è un vero e proprio paese, ma neanche una grande città,
ed alle volte il suo atteggiamento provinciale [che, beninteso, può
avere sia un’accezione negativa che positiva] fa sì che vengano
costruiti muri di incomprensione che dividono varie sfaccettature del
territorio.
La mostra vuole indirizzare questo aspetto del luogo che ci circonda,
raccontando i vari mondi degli artisti partecipanti, e nel frattempo
essere un momento di ritrovo per gli artisti della città prima delle
vacanze invernali.

Alex Meszmer & Reto Müller, Ann Craven, Annalisa Cattani, Bruno
Mangiaterra, 
Chiara Pergola, Claudio Serrapica, Collectif Indigene (Andreanne Oberson et Jean-Marie Reynier), Daniela Spagna Musso, Davide Bonazzi, Dragoni Russo, Eduardo Herrera, Elena Grossi, Elena Hamerski, Elio Marchegiani, Enrica Berselli, Ester Grossi, Fabio di Camillo, Fabrizio Rivola, Federica de Ruvo, Franco Armieri, Giancarlo Norese, Gianni Turin, Giovanni Mundula, Javier Mayoral, Katia Morichetti, Man Ray, Mark Staff
Brandl, Massimo Gennari, Monica Carrozzoni, Paolo Frascaroli, 
Patrizia Giambi, Riccardo Lolli, Sabrina Muzi, Sandra Sisofo, Simona Paladino, Simone Rondelet, Stefano W. Pasquini, Stefano Scheda, Stefano Stagni,
Stickyboy

Alla ToyWith.it minigallery:
“IL SATURNO MANGIA UNO DEI PROPRI FIGLI”
Mostra personale di Nemanja Cvijanovic
www.nemanjacvijanovic.eu

Inaugurazione:
Giovedì 12 dicembre 2013, ore 18.30

Dal 12 dicembre 2013 al 15 gennaio 2014
aperta su appuntamento dal lunedì al venerdì chiamando lo 05119986982

In
concomitanza:
SMALLTOWN
GIRL alla Galleria L’Arte, Via Mazzini 160, 40062 Molinella (BO)
http://www.gallerylady.it




Studio Cloud 4
Via Giuseppe Parini 4/a
40129 – Bologna_Italy
Tel.    +39-05119986982
Fax.    +39-05119986983 
Mobile  +39-3491206248
studiocloud4@paolostefano.com 
www.studiocloud4.net 
www.toywith.it 

For English text please click here.
Per ricevere il pacchetto stampa con le immagini si prega di scrivere a studiocloud4@paolostefano.com

Per ricevere la newslettere dello Studio Cloud 4 / ToyWith.it cliccate qui.

Seguici su Facebook:

Inline image 1   Inline image 2
 
Partners:
   



Pur coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, Le porgiamo le nostre scuse se la presente non è di Suo interesse; in ottemperanza alle norme sulla Privacy (art.7 – D.L. 196 del 30-6-2003), ognuno può comunicare correzioni o l’eventuale rifiuto a ricevere ulteriori messaggi. Questo messaggio non può essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni La invitiamo ad inviarci un’email all’indirizzo:studiocloud4@paolostefano.com scrivendoci: REMOVE e includendo il messaggio originale. Grazie

 

 

Advertisements

About Stefano W. Pasquini

Artist, curator and writer, Stefano W. Pasquini (b. 1969, Bologna, Italy) has exhibited in prestigious venues such as, among many others, the ICA and the National Portrait Gallery in London, Art in General (New York), MAMbo (Bologna), Newhouse Center for Contemporary Art (Staten Island, NY) and MACRO (Rome). He published over 500 articles on contemporary art for magazines such as New York Arts, Collezioni Edge, Sport & Street, Luxos and many more. He authored the books Accidental // Coincidental (Newhouse, New York, 2008), Incorporeo (with Maria Teresa Roberto), Albertina Press, Turin, 2015, ELIA – ARTISTA, Apogeo, Adria, 2016, I margini del conflitto (with Simeone Crispino and Maria Teresa Roberto), Albertina Press, Turin, 2017. From 2013 to 2016 he was head curator of Studio Cloud 4 gallery in Bologna. He is editor of the magazine Obsolete Shit, and conducts Coxo Spaziale together with Fedra Boscaro, a programme on art and theatre on Radio Città Fujiko. He teaches “Special Graphic Techniques” at the Albertina Academy of Fine Arts of Turin.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: